ALPHA1

PISTAAA! Il progetto

Il progetto "Pistaaa! La Blue way Piemontese" prevede la ri-valorizzazione e tutela di un territorio periferico/rurale al di là della collina torinese, attraverso la realizzazione di un tracciato ciclopedonale tra sentieri e strade bianche, congiungendo tratti di pista già esistenti e creando dove necessario piccoli nuovi collegamenti.

L'utilizzo delle strade bianche e di quelle dove la viabilità carrabile è ridotta, sia in fatto di numeri che in velocità, permetterà di dare spazio e rilevanza a quelle strade che oggi sono poco utilizzate e valorizzare il paesaggio naturale, architettonico e culturale circostante.

L'idea della ciclovia, è nata su iniziativa della Associazione "CioCheVale", in collaborazione con le associazioni "Il Tuo Parco" e "FIAB-MuovitiChieri", con l'ambizione di incentivare il cicloturismo, ma soprattutto diventare uno strumento di sviluppo del territorio, attraverso il coinvolgimento e la sensibilizzazione delle Istituzioni, Associazioni, e stakeholder locali.

A conferma di questa rinnovata attenzione verso la valorizzazione del territorio, dal 2016 alcuni comuni dell'area Chierese-Carmagnolese-Alto Astigiano attraverso il Patto d'identità territoriale si sono prefissi, da un lato, di rafforzare un'identità territoriale comune che fosse in grado di conservare le singole peculiarità ed eccellenze, dall'altro trovare una linea comune di azione nei diversi settori d'interesse per condividere necessità, competenze e interventi.

Il progetto "Pistaaa! La Blue way Piemontese" in questo contesto rappresenta uno strumento di unione non solo di Comuni ma anche di comunità che condividono strategie, obiettivi e risultati.

In questo modo sarà possibile permettere il collegamento tra Moncalieri, Chieri e Castelnuovo, passando per 21 Comuni.

L'attività è in fase di realizzazione operativa grazie alla sistemazione delle prime tratte che permetteranno di collegare alcuni Comuni tra loro: Moriondo con Buttigliera d'Asti (finanziate dal Comune di Moriondo) , Mombello con Moriondo, Moncucco e Arigliano (cofinanziate dal Progetto Pascal del Ministero dell'Ambiente) a cui si aggiungono altri tratti nel Comune di Cambiano (finanziati dal Comune di Cambiano).

Inoltre è in fase di approvazione dalla Regione Piemonte la richiesta relativa al bando "Percorsi ciclabili sicuri" per collegare i Comuni di Moncalieri, Trofarello, Cambiano, Chieri, Santena e Poirino.

L'obiettivo finale sarà quello di considerare questo iniziale itinerario come un asse principale dal quale potranno ramificarsi numerosi altri percorsi che permetteranno di raggiungere Torino e i comuni limitrofi per incentivare il cicloturismo nelle campagne di questo territorio.

Pertanto i Comuni collegati al termine del progetto saranno: Chieri, Pino Torinese, Baldissero Torinese, Andezeno, Marentino, Arignano, Mombello di Torino, Moriondo, Moncucco, Castelnuovo, Albugnano, Vilanova d'Asti, Buttigliera d'Asti, Poirino, Sciolze, San Paolo Solbrito, Riva presso Chieri, Santena, Cambiano, Pecetto, Trofarello, fino a Moncalieri.

L'idea conclusiva è quella di creare una rete ancora più estesa che si potrà ramificare e interagire con il Parco del Po e la Collina torinese che si sono guadagnati negli ultimi anni il riconoscimento MAB della Biosfera UNESCO.